Instagram

  • Come dite dalle vostre parti, Brioche, Croissant o Cornetto 🥐? E conoscete le differenze principali che si nascondono dietro queste parole?
Buona giornata 😘
•
•
•
#croissant #cornetto #myquietplace #momentofmine #saybreakfast #colazioneitaliana #dolcifattiincasa #alritmolentodellestagioni #creativityinmybreakfast #feliciframmenti #morninglikethis #mysimplemoments #bastachesiabuono #scattidigusto #esercizidifelicità #ofsimplematters #mywhitetable #ciambella #saltapensieri #colazioniedintorni #_dolceosalato_ #colazionetime #fotografareconamore #dailyfoodfeed #summertime #momslovebaking #bakingtime
  • Solitamente non faccio questi post per fare gli auguri alle persone che amo. Ma oggi voglio farvi conoscere la donna più speciale che io abbia mai conosciuto: la mia mamma, mamma di cinque, donna di grande forza, o almeno è quello che ha dimostrato quando la vita l’ha messa davanti a numerose difficoltà. Sempre pronta a mettere noi davanti a tutti, oggi è nonna di dieci nipoti che l’adorano, dal più grande (19 anni) al più piccolo (Nicolò).
Buon compleanno mamma Maria, ti voglio un bene immenso e non piangere quando leggerai questo post, sei speciale @maria.tuveri 😭♥️
•
•
•
#augurimamma #famililytime #thewomoms #feliceadesso #lavitainunoscatto #momenti #momentsofmine #specialmoments #vitadablogger #mammeitaliane #mymagicalmorning #familyfirst
  • Buongiorno e buona domenica ☀️
Quali sono i vostri programmi per oggi? Noi stiamo a casa perché dobbiamo finire alcuni lavori, tra cui la casetta di legno per Nicolò (avete visto le stories?) e montare la piscina nuova 😍. Finalmente il caldo non sarà più un problema e magari riuscirò anche ad abbronzarmi un po’ 🙈
•
•
•
#thewomoms #calmfluencer #familytime #momentofmine #saybreakfast #colazioneitaliana #dolcifattiincasa #diffonderelabellezza #alritmolentodellestagioni #creativityinmybreakfast #feliciframmenti #morninglikethis #mysimplemoments #bastachesiabuono #rincorrerelabellezza #scattidigusto #esercizidifelicità #ofsimplematters #mywhitetable #crostatadimarmellata #saltapensieri #colazioniedintorni #_dolceosalato_ #colazionetime #fotografareconamore
  • #unacittadaraccontare 🕍
Una settimana fa, mia nipote @ssaraorru ed io dopo aver trascorso qualche ora al @centro_relax_labossola ci siamo ritrovate per caso a camminare lungo i corridoi del Santuario di Graglia. 
Risalente al XVII secolo con pianta a croce greca è notevole per la sua cupola ottagonale, il suo antico organo e per la cappella devozionale dedicata alla Madonna Nera.
Insieme al Santuario di Oropa e a quello di San Giovanni d'Andorno è il terzo luogo sacro più importante del biellese. Forse il meno affascinante dei tre, ma comunque vale la visita.
Noi lo abbiamo trovato un luogo di pace molto suggestivo e ricco di mistero 😍.
•
•
•
#igersitalia #igerspiemonte #volgoitalia #volgopiemonte #italiainunoscatto #visitpiemonte #mammeitaliane #thewomoms #mammablogger #littlestoriesofmylife #feliceadesso #seminailbello #magicalmoments #emozionicolorestate
  • Eccola pronta 😍 insalata d’orzo zucchine e gamberetti 😋
Adoro le insalate estive e voi?
Qual è la vostra preferita?
#thewomoms 🥗
•
•
•
#myquietplace #calmfluencer #momentofmine #saygood #saygoodita #colazioneitaliana #cucinaitaliana #diffonderelabellezza #alritmolentodellestagioni #feliciframmenti #morninglikethis #mysimplemoments #bastachesiabuono #rincorrerelabellezza #scattidigusto #esercizidifelicità #ofsimplematters #mywhitetable #insalateestive #saltapensieri #_dolceosalato_ #fotografareconamore #buonappetito
  • Buongiorno così, con una foto dello scorso anno 🙈
Ultimamente mi manca l’ispirazione e forse anche un po’ la voglia 🤷🏼‍♀️
Suggerimenti per farla tornare?
•
•
•
#myquietplace #estateaddosso #calmfluencer #momentofmine #voglioviverecosì #saybreakfast #colazioneitaliana #dolcifattiincasa #diffonderelabellezza #alritmolentodellestagioni #creativityinmybreakfast #feliciframmenti #morninglikethis #mysimplemoments #bastachesiabuono #rincorrerelabellezza #scattidigusto #esercizidifelicità #ofsimplematters #mywhitetable #ciambella #saltapensieri #colazioniedintorni #_dolceosalato_ #colazionetime #coffebreak #fotografareconamore #thewomoms
  • Sì lo so, lo so, mi devo abbronzare 🙈😝
Ditemi che non sono l’unica a essere così bianca 😭
•
•
•
#bloggallinearoundtheworld #sanmarino #thewomoms #feliceadesso #happyness #familytime #thewomoms #italianmomstyle #mammablogger #vitadamamma #notonlymama #paroladimamma #mammeoggi #storytellingmama #mammeduepuntozero #mammeadaltocontatto #mothering #littlestoriesofmylife #momentsofmine #littlestoriesofmylife #mammaefiglio #instamamme
  • Buona domenica amici di Instagram 😊☀️🐠
Noi siamo al mare, per la prima volta nella riviera adriatica.
Ci fermeremo fino a martedì. Sono solo quattro giorni ma avevamo veramente bisogno di staccare un po’ la spina, le tanto attese ferie di agosto sono ancora molto lontano 😥
Solitamente per così pochi giorni scegliamo la Liguria, molto più vicina a noi, ma visto che avevamo la possibilità di condividere la nostra mini vacanza con alcune amiche di questo pazzo mondo virtuale ne abbiamo approfittato 😊.
#thewomoms 🐠
•
•
•
#italianmomstyle #mammablogger #vitadamamma #notonlymama #momentsofmine #littlestoriesofmylife #mammaefiglio #instamamme 
#beach #cesenatico #bloggallinearoundtheworld #familytime #feliceadesso
  • Un paio di settimane fa ho usato un BOT!
Come tante altre persone qui su IG (molte delle quali non lo ammetteranno mai) anch’io sono stata tentata dall’utilizzare la tecnica AUTOMATIZZATA del follow-unfollow. Perché? Naturalmente per far lievitare i numeri del mio profilo in modo più veloce, o forse nel mio caso, nell’unico modo possibile. 
L’ho fatto per quattro giorni, due dei quali sono serviti per iniziare a seguire probabili followers interessati al mio profilo e gli altri due per smettere di seguirli. 
Perché non ho continuato? Perché non mi è piaciuto per niente. Non solo stavo prendendo in giro i mal capitati, ma soprattutto me stessa. 
Da allora qualcosa è cambiato e ho capito che questo mondo non mi appartiene più. Troppa apparenza. Troppa ipocrisia. Troppa falsità. Post costruiti, vetrine pubblicitarie prive di creatività e spontaneità. Ho sentito troppe persone dire che i numeri non contano, per poi scoprire che quelle stesse persone avevano fatto uso di tecniche poco etiche per crescere.
Non riesco più a distinguere chi scrive con sincerità e chi no lo fa. Ecco perché non mi piace più stare qui. Forse ho solo bisogno di staccare un po’. So che mi è sempre piaciuto raccontarmi e condividere pezzi importanti della mia vita, ma questo posso continuare a farlo sul mio blog. No?
Quindi ora voglio sapere una cosa da voi. Perché mi seguite? 🤔
#ilbuongiornosivededalmattino 😝
•
•
•
#thewomoms #minimalmood #coffeetime #saybreakfast #colazioneitaliana #caffeecornetto #fotografareconamore #myquietplace #simplespringcolors #calmfluencer #momentofmine #colazioneitaliana #diffonderelabellezza #alritmolentodellestagioni #creativityinmybreakfast #feliciframmenti #morninglikethis #mysimplemoments #bastachesiabuono #scattidigusto #esercizidifelicità #ofsimplematters #mywhitetable #ciambella #saltapensieri #colazioniedintorni #colazionetime
  • Sono due anni e mezzo che questo piccolo ometto dall’atteggiamento tanto dolce quanto ruffiano, riempie le nostre giornate di meraviglia e gioia. 
Decisamente tes(t)ardo (come dice mio marito), adora stare “fuovi” (all’aperto) ma anche in casa se può impastare, o forse è meglio dire giocare con acqua e farina. Ama il cucco (succo) a colazione, la pizza con l’uva (le olive nere 🤣) ma anche la minestra con tanto gogo (brodo). Si diverte a dare l’erba alle galline 🐓 e a spaventarle🙈, piantare i bulbi nei vasetti con i nonni, annaffiare le piantine (e i suoi piedi) e raccogliere la frutta per mangiarla subito (avete visto le stories?). Non si separa mai da Pio (un uccellino di peluche decisamente bruttino) che da quando pensavamo di averlo perso ha un compagno, ovvero un pappagallo 🦜 tutto verde e giallo (e ora sono due Pii 😂). Quando parla con il papà al telefono gli dice di venire a casa presto (giuro di non averglielo mai suggerito) e che la domenica non si lavora 😳. Sa che dal lunedì al venerdì si va da Lella (al nido) e il “babato” e la “domenicala” si sta a casa.
Tutte le mattine quando apre il portone di casa per uscire, sa che fuori ad aspettarlo c’è il suo nonno per dargli il buongiorno e lui puntualmente gli ricorda di tagliare l’erba solo quando Nicolò non c’è (ha paura del decespugliatore). E infine posso dire che ha concluso l’operazione spannollinamento senza che me ne accorgessi (giuro 😅), anche se da quando abbiamo iniziato è passato un mese e mezzo. Indispensabile è stato sicuramente il supporto delle educatrici dell’asilo nido. 
È un periodo bellissimo, lui è un bambino affettuoso e spiritoso, e quando siamo insieme non mi sento mai sola. Mi fa ridere tantissimo con i suoi discorsi e le sue giustificazioni (mamma solo poco poco) e amo il suo modo di richiamare l’attenzione delle persone pronunciando il loro nome alla fine delle frasi. Naturalmente ci sono anche i capricci e i momenti no, le discussioni e i litigi, ma per niente al mondo rinuncerei a questa nostra quotidianità, perché domani qualcosa sarà già cambiato, ancora una volta.
#thewomoms 💙
•
•
•
#italianmomstyle #mammablogger #vitadamamma #notonlymama #paroladimamma #mammeoggi
  • Domenica, con alcuni amici, abbiamo trascorso una bellissima giornata al Parco della Burcina. Abbiamo camminato tanto e fatto un pic nic nei prati, immersi nella natura, circondati da sequoie secolari e ciliegi giapponesi. Per l’occasione ho preparato e portato questa deliziosa ciambella alle fragole 🍓 (anche se il mio amico Ramon @aleram2000 l’ha definita asciutta 🤣). La ricetta la trovate nel blog della bravissima Anna @anna_rita_granata 😍
Sul mio blog invece vi racconto la nostra giornata e le meraviglie del parco (link in bio).
[dopo più di tre mesi in cui è rimasto chiuso, in questi giorni ho ridato vita al mio blog. Presto ci saranno delle novità 😊].
Buona giornata amici di IG 😘
#thewomoms #thewomoms_maggio •
•
•
#myquietplace #simplespringcolors #calmfluencer #momentofmine #primaveranonbussa #saybreakfast #colazioneitaliana #dolcifattiincasa #diffonderelabellezza #alritmolentodellestagioni #creativityinmybreakfast #feliciframmenti #morninglikethis #mysimplemoments #bastachesiabuono #rincorrerelabellezza #scattidigusto #esercizidifelicità #ofsimplematters #mywhitetable #ciambella #saltapensieri #colazioniedintorni #_dolceosalato_ #colazionetime #fotografareconamore

Seguimi!

VITA DA MAMMA

Asilo nido – sì o no?

29 Marzo 2018
Asilo nido

Asilo nido si o no
Sono zia di nove splendidi nipoti e quasi tutti hanno frequentato con ottimi benefici l’asilo nido, quindi ho sempre pensato, ancora prima di diventare mamma, che l’asilo nido è una tappa fondamentale nella vita di un bambino, un’esperienza che deve fare.

Ma quando è arrivato il momento di decidere di portare Nicolò all’asilo nido, tutte le mie convinzioni mi hanno abbandonata. Soprattutto perché la mia scelta non era dettata da una necessità lavorativa.
Nove mesi in pancia e altri undici vissuti in simbiosi, sempre insieme, lui ed io. Come facevo a non essere in ansia?
Come potevo pensare di gestire la separazione? Come potevo fidarmi a lasciarlo nelle mani di estranei e  per i quali “amare” il mio bambino era solo “parte del loro lavoro”?
E lui? Si sarebbe sentito abbandonato in un ambiente che non conosceva?
Ho creduto veramente di non riuscire a fare questo passo, e per tanto tempo non l’ho fatto, rimandando la decisione con scuse più o meno convincenti. Fino a quando ho capito, che le mie erano soltanto paure infondate e che quindi dovevo prendere coraggio e iniziare questa nuova avventura.
Dovevo farlo.
Per lui, per aiutarlo a compiere i suoi primi passi nella vita, senza di me.
Per me, per ricominciare a essere anche una donna oltre che una mamma.
Abbiamo iniziato un martedì di novembre, quando Nicolò aveva ormai 11 mesi e mezzo. Secondo me l’età ideale. 
Il primo giorno sono rimasta con lui due ore, a giocare con gli altri bimbi e a familiarizzare con l’ambiente e le educatrici.
Il secondo giorno sono rimasta solo mezz’ora e poi sono andata via. Lui era molto tranquillo.
La crisi è arrivata quando hanno provato a dargli il pranzo! Mi hanno telefonata e sono cors
a a prenderlo. Trovarlo in singhiozzi, mi ha fatto sentire una mamma sbagliata e sono stata male tutto il pomeriggio. Volevo gettare la spugna. Volevo tenerlo al mio petto e coccolarlo per sempre. Volevo rassicurarlo e fargli capire che niente e nessuno ci avrebbe più separati. Mio marito però mi ha incitato a non mollare, a non arrendermi alla prima difficoltà. Ero combattuta. 
Così la mattina seguente siamo tornati “dai bimbi”.
Ma dopo la brutta esperienza del giorno prima abbiamo continuato con un inserimento lento e graduale, rispettando i suoi tempi, soprattutto per aiutarlo a vivere con fiducia e serenità questa nuova avventura.
Per diverse settimane l’ho portato solo qualche ora al mattino.
Qualche crisi di pianto iniziale, c’è stata. Ma poi improvvisamente, quando ancora pensavo che non fosse possibile, è arrivato quel giorno. Quel giorno in cui l’ho lasciato senza che si aggrappasse al mio collo. Quel giorno in cui si è gettato tra le braccia dell’educatrice e mi ha sorriso mentre si allontanava da me. 

Inizialmente avevo paura che si ammalasse spesso. I bambini che vanno all’asilo nido sono sicuramente più esposti ai malanni di stagione. Entrano in contatto con molti bambini e quindi con molti microbi.
Ma anche in questo caso mi sono dovuta ricredere. A parte il raffreddore non ha avuto grossi problemi di salute, nonostante molti dei suoi “amichetti” siano stati colpiti da influenza intestinale e varicella.

Sono passati quattro mesi da quando Nicolò ha iniziato a frequentare l’asilo nido e oggi posso affermare di aver preso la decisione giusta. I bambini di oggi hanno una marcia in più rispetto a quelli delle generazioni passate e hanno bisogno di poter vivere  qualche ora al giorno in un ambiente stimolante, facendo tante attività e stando a contatto con altri bambini. Non farò l’elenco di tutte le cose che ha imparato a fare grazie a questa nuova esperienza, ma permettetemi di affermare che in questi mesi ho visto mio figlio crescere, l’ho visto diventare indipendente, l’ho visto svolgere le sue prima attività manipolative, l’ho visto interagire con altri bambini e l’ho visto affezionarsi alle educatrici
E sapere che lui sta bene anche quando non gli sono accanto mi fa sentire serena.

E per concludere facciamo il punto. I pro, i contro e come scegliere la struttura “giusta”.

I PRO:
la socializzazione – non solo con gli altri bambini (anche se nei primi mesi questo non avviene) ma anche con le educatrici.
la routine regolare – personalmente facevo molta fatica a “dare degli orari”, mentre adesso abbiamo acquisito una serie di abitudini regolari e ordinate che riusciamo a mantenere anche nel weekend o quando Nicolò è a casa.
l’ora della pappa – quando Nicolò va al nido ho iniziato ad avere più fiducia in lui e a non dargli solamente pappe frullate e da qualche settimana mangia anche da solo ^_^
il confronto e il supporto – la Responsabile del nido non è solamente un punto di riferimento per lui ma anche un supporto per me e per le mie ansie =)

I CONTRO:
– la mancanza di un adulto in esclusiva e quindi del rapporto uno a uno – negli asili la figura adulta di riferimento deve essere condivisa con gli altri bambini.
l’esposizione ai virus soprattuto a carico dell’apparato gastrointestinale e respiratorio – ma come vi ho già detto noi in questo caso per ora siamo stati fortunati =)

Scegliete la struttura che più vi da fiducia, non solo quella più comoda, moderna o economica. Personalmente la motivazione principale  che mi ha portata a scegliere il nido per Nicolò è stata vedere il rapporto affettivo tra le educatrici e i bambini, oltre che alle testimonianze positive di tante altre mamme che erano già al terzo figlio. Tra i bambini e le educatrici c’è un vero rapporto affettivo.
Un altro aspetto che amo della struttura che abbiamo scelto è la condivisione delle informazioni, anche tramite invio di foto, video e messaggi “rassicuranti” soprattutto durante l’inserimento. Questo mi ha permesso di verificare come mio figlio si stava adattando.

 

N.B.: Questo post vuole solo essere il racconto della nostra personalissima esperienza e di quella che per noi è stata “la scelta migliore” =)

Asilo nido si o no

SalvaSalva

SalvaSalva

SalvaSalva

Avatar

Miky

Miky, 39 anni, un cuore sardo che batte in Piemonte. Moglie e mamma. Qui tra le pagine del mio blog, condivido passioni e ricordi, istanti di vita e piccoli dettagli di una giornata qualunque. Perché voglio ricordarmi ogni giorno quanto sia straordinario poter vivere un'ordinaria quotidianità!

More Posts

    Leave a Reply