CHI SONO

MICHELA,
FOTOGRAFA DI STORIE

Sono Michela, Fotografa di Storie

Mi piace definirmi così, perché attraverso le mie fotografie cerco di raccontare i momenti importanti e spesso fuggevoli della nostra vita.

 

Che si tratti di eventi importanti o della nostra quotidianità, di un paesaggio o di una ricetta, che sia a colori o in bianco e nero, ogni foto contiene un pezzo di storia. La nostra storia.

 

Uno scatto rende eterno un momento, impedendo al tempo di cancellarlo per sempre con il suo scorrere, e dentro ogni fotografia ci sono ricordi ed emozioni.

Ho iniziato a scrivere la mia storia quando, nel 1993 durante una gita scolastica con la scuola media, acquistai la mia prima macchina fotografica e un rullino da 25 in un negozio nel centro storico di Aosta.  Da allora credo di non aver mai smesso. 

 

Ma è da quando c’è Nicolò, che il mio legame con la fotografia è radicalmente cambiato. E’ stata una trasformazione lenta e indispensabile. Senza che me ne accorgersi ho iniziato a raccontare i momenti della nostra vita insieme in maniera sincera, attraverso uno stile documentaristico.

 

Ma oggi non racconto solo la mia storia, ma anche quella delle famiglie e dei brand che vogliono raccontare la loro storia con immagini autentiche. 

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

UN PO' DI ME

"LESS IS MORE"

Sono nata nella terra del sole e del mare, ma vivo in Piemonte, dove ho incontrato l’uomo che nel 2006 è diventato il mio compagno di vita, quando, in un caldissimo giorno d’estate, ci siamo scambiati le fedi e un’eterna promessa d’amore.

Sono diventata mamma nel 2016 grazie a un criotransfer.

Ci sono voluti dieci lunghi anni, diversi tentativi di PMA (Procreazione Medicalmente Assistita) e una dolorosa perdita gemellare a diciotto settimane prima di riuscire ad abbracciare il nostro splendido bambino, Nicolò.

 

Sono un’eterna indecisa e una perfezionista patologica (“abbastanza bene” è un concetto che non riesco a comprendere).

Amo fare la spesa nel negozietto “sotto casa”, le fiere enogastronomiche, i fiori freschi e i mercatini dell’usato/antiquariato.
Adoro lo stile nordico, ma sogno un viaggio in Provenza.


Sogno da sempre una vita vista mare nella mia amata Sardegna, amo il profumo della torta di mele ma il tre gennaio 2020 ho scoperto di essere celiaca, sono totalmente dipendente da Instagram e mi ritengo una vittima dello shopping online. Mi perdo dentro gli oggetti realizzati a mano. 

Odio il caos e prediligo uno stile minimalista. Il mio motto è “less is more”.